L’atteso appuntamento con il Campionato del Mondo di Zuera si è concluso con un risultato che ha visto il Kosmic Kart Racing Departement competere ad alto livello. La prova mondiale è stata influenzata da due fattori importanti, da un lato il meteo variabile e dall’altro il format della manifestazione.

Il meteo variabile ha visto disputarsi le qualifiche con la pioggia ed ha reso difficile la scelta del miglior momento per sfruttare la pista, in questo contesto Bailly ha ottenuto il 6° tempo con 1:17.066.

Anche nelle prime manche del sabato mattina la pista si è presentata in condizioni non ottimali, i piloti sono così scesi in pista con gomme slick su asfalto umido. Bailly ha concluso le tre manche a disposizione con due secondi posti ed un terzo, guadagnandosi terza fila nella griglia della prefinale. Mitchell, terzo classificato alla Coppa del Mondo di KF2 del 2009, ha rimontato con tenacia in ogni manche entrando agevolmente in finale.
L’altro aspetto che ha influenzato l’andamento di questa importante competizione, come detto nella premessa, è stato il tipo di format adottato, senza una formula che prevedeva il tutti contro tutti i piloti hanno gareggiato in tre manche, non avendo a disposizione neanche una gara di recupero che permettesse loro di rimediare ad eventi sfortunati, sempre in agguato in manifestazioni tirate come questa.  

In prefinale i Mercury-Vortex hanno funzionato ancora una volta al meglio ed il lavoro del team ha messo Bailly in condizioni di stare nel gruppo di testa, concludendo al quarto posto con un best lap di 1:02.174, ottenuto senza l’ausilio della scia. Mitchell è stato costretto al ritiro al terzo giro a causa di un incidente.

Nella finalissima Bailly ha lottato a lungo a ridosso del podio con Kanamaru, Klinkby, Lock, Maisano e De Brabander. Soltanto sul finale il nostro pilota ufficiale ha perso terreno per un leggero contatto ed ha comunque concluso al nono posto.

Per Mitchell la corsa è stata tutta in rimonta, l’australiano scattato dal fondo dello schieramento ha compiuto un’ottima gara, dimostrando come con l’asfalto asciutto e ben gommato il nostro potenziale tecnico fosse di altissimo livello.

Olivier Marechal – Team Manager Kosmic Kart Racing Department
“Alcuni aspetti della manifestazione non hanno consentito a tutti nostri piloti di esprimersi nel modo migliore. Come sempre il materiale tecnico, telai e motori, hanno fatto la loro bella figura ed il brutto tempo del venerdì e del sabato mattina non ci ha aiutati. Certamente con la pista asciutta e ben gommata avremmo mostrato tutto il nostro potenziale.”