La Kosmic riparte nella WSK World Series con lo stesso livello di risultati con cui aveva chiuso la vittoriosa galoppata nella serie continentale. A Portimao, sulla pista dell'Algarve, i telai Kosmic Kart-Vortex hanno primeggiato sia in SKF che in KF2 e KF3, mostrando un livello globale di competitività invidiabile.

In Super KF la coppia di piloti Convers-Cooper detta legge in qualifica e conclude le manche al comando. In finale, dopo aver vinto la pre finale, Convers è costretto a  capitolare soltanto a De Vries, chiudendo così in seconda posizione. Il team Kosmic Kart Racing Department  è comunque in vetta alla classifica riservata alle squadre, la World Cup, ed è in piena lotta con i suoi piloti nella graduatoria per i conduttori.

Ottime le performance anche nelle categorie cadette,  la KF2 con Sebastien Bally, Mitchell Ghilbert e Javier Lopez, questi ultimi due hanno vinto una manche a testa e si sono attardati soltanto nelle vivace bagarre. Il potenziale dei Mercury è comunque emerso in modo evidente, consentendo i nostri piloti di esprimersi al meglio.

In KF3 Pedro Hiltbrand si è comportato ottimamente gareggiando nelle prime file, il nostro pilota spagnolo è rimasto arretrato a causa di qualche contatto, ma ha confermato di aver raggiunto un elevato feeling con il materiale tecnico tale da poter guardare con fiducia agli imminenti impegni.

LE VOCI DEI PROTAGONISTI

Olivier Marechal - Team Manager Kosmic Kart Racing Department:

“Abbiamo ottimizzato la formazione di piloti e siamo ancor più competitivi. In KF2 il nostro materiale tecnico, telai e motori, sono andati subito bene con un gruppo di piloti competitivi ed esperti.
In Super KF Armand (Convers) fa da ottimo riferimento per Ben (Cooper), che sta progredendo costantemente, secondo le nostre aspettative.”