Il titolo ottenuto da Freddie Slater in OKJ corona un Campionato del Mondo decisamente positivo per Kosmic Kart

È un FIA Karting World Championship OK e OKJ da incorniciare per il marchio Kosmic Kart, che a Portimao sale sul primo gradino del podio nella categoria OKJ. Ad aggiudicarsi un’intensa finale, alla guida del telaio Kosmic Mercury R spinto dai propulsori Vortex, è l’inglese Freddie Slater del team Ricky Flynn Motorsport. Una vittoria che è anche un’importante conferma del lavoro dell’OTK Kart Group e delle qualità il nostro materiale, dimostratosi impeccabile sia in condizioni di bagnato sia di asciutto.

Al mondiale, non mancano le soddisfazioni anche per i piloti del Kosmic Kart Racing Department, con i nostri Maceo Capietto, Ean Eyckmans e Alexander Gubenko che, sempre in OKJ, riescono a concretizzare i progressi fatti durante la stagione. Tra loro, è Capietto il migliore in finale con un sesto posto, dopo aver ottenuto anche una vittoria, un secondo e un terzo posto nelle Qualifying Heats, in cui è purtroppo è anche vittima di un contatto. Ean Eyckmans, anche lui in grado di vincere una manche dopo il quarto tempo fatto segnare in qualifica, chiude invece la finale al decimo posto mentre, poco dietro, Alexander Gubenko, anche lui velocissimo come ribadito dal giro veloce messo a segno nelle Heats, non si fa scoraggiare dall’ incidente rimediato nelle manches e in finale completa una splendida rimonta di 18 posizioni.

In OK, Luigi Coluccio dà ancora prova del suo talento. Dopo essersi qualificato nei primi dieci nelle prove cronometrate, l’italiano centradue secondi posti e un terzo posto nelle manche che gli valgono il settimo posto sulla griglia di partenza della finale. Nonostante le ottime premesse, le cose non vanno però come sperato nella gara decisiva, dove un contatto con un avversario e una penalità compromettono quanto di buono fatto vedere nel corso del fine settimana. Primi progressi, infine, per Sebastian Gravlund, che nonostante non ottenga l’accesso in finale migliora nettamente la posizione di qualifica.

Dopo le ottime prestazioni di questo mondiale, il Kosmic Kart Racing Department si prepara ora al prossimo appuntamento previsto tra due settimane: la WSK Open Cup. All’Adria Karting Raceway, teatro di entrambi i round, scenderemo in pista nuovamente nelle categorie OK e OKJ.