Kosmic Kart di nuovo sugli scudi nel FIA Karting European Championship, con i piloti ufficiali autori di importanti progressi e materiale tecnico sempre competitivo

Dopo quanto di buono fatto vedere in Belgio, i piloti del Kosmic Kart Racing Department continuano a mettere a segno performance incoraggianti anche nel terzo round del FIA Karting European Championhip disputatosi a Kristianstad, Svezia, in cui anche l’equipaggiamento tecnico si dimostra all’altezza dell’appuntamento.

Axel Malja e Andrey Zhivnov, in OKJ, approfittano dei molti punti per sorpassare offerti dall’Asum Ring e sfruttano la guidabilità del Kosmic Mercury R e la potenza del motore Vortex per lottare per le posizioni di vertice. I due animano duelli spettacolari e rispondono colpo su colpo nel corso di batterie molto intense. In particolare nella D-E, in cui sono impegnati insieme, dove conquistano rispettivamente un settimo e un decimo posto. Questo e altri buoni piazzamenti in top ten ricompensano i nostri piloti con l’ingresso in finale, dove entrambi mettono in pista lo stesso spirito aggressivo visto nelle manche e compiono due rimonte “parallele” risalendo 8 posizioni ciascuno: un bilancio positivo, considerato il numero e la qualità degli avversari.

Peccato, invece, per Alexander Gubenko, che sfiora ripetutamente l’ingresso nei primi dieci nelle batterie ma non abbastanza per potersi schierare al via della gara decisiva.

Anche in Svezia, il materiale Kosmic Kart ribadisce comunque la sua competitività: il pilota Marcus Amand conquista la vetta del campionato con il secondo posto nella finale, un giro veloce nelle Heats, una vittoria e tre secondi posti. Il suo compagno Maxime Furon-Castelain ottiene i suoi migliori risultati nelle gare FIA con un secondo e un terzo posto, entrambi impreziositi dal best lap.

Qualche difficoltà in più in OK, in cui i nostri piloti David Rozenfeld e Nicolas Pino danno battaglia ma faticano a lasciare il segno. Pino, alla seconda gara del Campionato Europeo, è ancora nel pieno del suo percorso di crescita e il nutrito schieramento, con molti piloti locali, non facilita le cose. Rozenfeld, da parte sua, mostra buoni spunti di velocità, specie nella manche D-F, nella quale risale di ben 9 posizioni e si piazza 7°. Un segnale di come, una volta trovata maggiore costanza di risultati, la lotta per il vertice sia alla sua portata.

Il Kosmic Kart Racing Department sarà in pista di nuovo tra due settimane sul Circuito Internazionale Napoli. A giocarsi il titolo Europeo, questa volta, saranno le classi KZ e KZ2 impegnate nel loro secondo e ultimo round di campionato.