Nell’edizione 2019 della Winter Cup, Andrey Zhivnov ha il suo riscatto, dopo aver lottato per le posizioni di vertice in OKJ.

Il nostro racing team ha mostrato ancora una volta ottime performance sul circuito South Garda Karting di Lonato per la 24ª edizione della Winter Cup.

Dopo una lunga attesa, i nostri piloti KZ sono finalmente tornati in pista in questa nuova stagione 2019. Paul Evrard ha debuttato con un’ottima performance in qualifica terminando in 18ª posizione. Un buon risultato considerando che in questa classe erano presenti quasi 100 piloti.
Il passo costante in qualifiche ha permesso a Evrard di finire 21° assoluto al termine delle heats, mentre Bengtsson è salito al 49° posto.
Anche le Super Heats sono andate bene per Evrard, che ha ottenuto facilmente l'accesso alla finale. Di contro, purtroppo, il ritiro di Bengtsson ha ridotto a zero le sue possibilità di arrivare in finale, dove Evard ha ottenuto il 23° posto.

In OK l’unico rappresentante del nostro Racing Team era Rasmus Joutsimies.
Il finlandese ha portato avanti un’ottima qualifica finendo in 11ª posizione. Durante le manche è stato costantemente in lotta per la top ten, come successivamente ha fatto anche nella propria Super Heat. Joutsimies è poi partito alla grande in finale, passando da 19° a 13°, peccato che un incidente a 5 giri dalla fine abbia purtroppo fermato la sua rimonta.

Nella OKJ, i tre piloti del nostro Racing Team al volante del Kosmic Mercury R motorizzato Vortex hanno completato una buona performance in qualifica, con Andrey Zhivnov che ha terminato in 9ª posizione davanti a Alexander Gubenko e con Axel Malja 42°.
Malja è riuscito a salire di posizioni durante le qualifiche, finendo 22° al termine di tutte le manche. Gubenko ha chiuso 17° mentre Andrey Zhivnov ha messo in mostra tutte le credenziali del materiale Kosmic - Vortex per lottare per le posizioni di vertice.

Ancora una volta Zhivnov è stato eccellente nella Super heat, dove ha combattuto per le prime posizioni finendo sotto la bandiera a scacchi, a soli 6 decimi dal vincitore. Malja ha dovuto ritirarsi dalle Super Heats, ma nonostante ciò la buone prestazione avute per tutto il weekend gli hanno comunque permesso l’ingresso in finale. Finale cui si è qualificato anche Alexander Gubenko che ha chiuso 14° nella sua Super Heat.

La finale è stata la conferma che Andrey Zhivnov era pronto per vincere, in questo weekend. Il nostro portacolori è partito in 9ª posizione, risalendo facilmente in 6ª e, al giro successivo, in 4ª. Da quel momento in poi, il russo ha tenuto duro lottando per il podio e terminando al quarto posto. Gubenko ha chiuso la finale 19° mentre Malja è salito di 7 posizioni per finire 22°.

Dopo questa intensa Winter Cup, i nostri piloti sono già pronti per tornare nuovamente in pista a Lonato per il 2° Round della WSK Super Master Series.