Sul circuito francese di Essay, sede dell'ultima tappa dell'Europeo OK-OKJ, il Kosmic Racing Department non è riuscito ad esprimersi al meglio per alcuni contatti nelle finali

Si spengono i riflettori sul circuito di Essay, pista francese che nel fine settimana2-5 agostoha dato vita al Kart Grand Prix – France, ultima tappa del CIK-FIA Karting European Championshipper le categorie monomarcia OK e OKJ. Un appuntamento che non ha portato fortuna al Kosmic Racing Department, dal momento che le prestazioni dei piloti di entrambe le classi sono state condizionate da alcuni contatti che hanno vanificato l'impegno dimostrato durante l'intero weekend.

Nella categoria Senioril trio composto da Roman Stanek, Viktor Gustafsson e David Rozenfeldmostra il potenziale del nostro materiale già durante le manche. Stanek, vincitore della prima tappa dell'Europeoandata in scena a Sarno, si migliora progressivamente e centra un sestoe un quarto. Lo imita Gustafssoncon una sestae un'ottava piazzache fanno sperare in una finale da protagonisti, ma che invece si conclude prima del previsto per entrambi. 

Roman e Viktor, infatti, rimangono vittime di uncontatto multiplo all'altezza della curva numero 3 nel corso del primo giro.

La fortuna non aiuta nemmeno i nostri portacolori dellacategoria JuniorRafael Camarariesce a distinguersi dall'inizio del fine settimana: con il decimo tempo in qualificail pilota brasiliano prosegue in crescendo fino a centrare un'importante medaglia di bronzo nelle manche eliminatorie,in vista della gara decisiva del weekend. La sua rimonta verso le posizioni che contano, però, viene interrotta da un contatto nel corso del 13° giro, che lo porta fuori pista e lo fa scivolare in fondo al gruppo. Alla fine transiterà sotto la bandiera a scacchi solamente in 17° piazza, un risultato sicuramente non all’altezza delle prestazioni dimostrare fin dalle libere del venerdì.

La performance dei Mercury S/Vortex è ben chiara anche grazie al  quinto posto nelle heat eliminatoriedi David Hadriene grazie alle straordinarie rimonte diJak Crawforde del  russo David Rozenfeld. Il prossimo impegno agonisticoper questi piloti sarà il Campionato del Mondoper le categorie OK e OKJ, al via nel weekend 20-23 settembresul circuito svedese di Kristianstad. IlKosmic Racing Department, invece, tornerà in pista nel fine settimana 6-9 settembre, quando scatterà sul circuito belga di Genkil Campionato del Mondodella classe regina KZe l'International Supercupdella KZ2.