Patrik Hajek e Oliver Rasmussen hanno centrato la Top 10 nell'ultimo round del FIA Karting European Championship per le categorie KZ e KZ2, andato in scena sul South Garda Karting di Lonato

In seguito alla prova unica della WSK Open Cup, che ha dato spettacolo nell'ultimo weekend di giugno, il South Garda Karting di Lonato ha offerto di nuovo delle splendide battaglie in pista nel fine settimana 12-15 luglio, quando è andata in scena l'ultima tappa del FIA Karting European Championship destinato alle categorie KZ e KZ2. Un appuntamento in cui il Kosmic Racing Deparment è riuscito a difendersi al meglio grazie alle prestazioni dei propri piloti, sempre determinati a migliorarsi in vista delle ultime prove della stagione 2018.

Oliver Rasmussen, in particolare, è stato capace di mettere a frutto quanto appreso fino ad oggi mostrando un'ottima competitività nella categoria KZ2: il suo weekend inizia con l'ottavo tempo in qualifica, che subito sfrutta per centrare due secondi e un terzo posto nelle heat eliminatorie. Il feeling di guida al volante del suo Kosmic Mercury S motorizzato Vortex migliora progressivamente e gli permette di centrare la quinta posizione assoluta in vista della finale, dove scatta bene al via e tenta subito di inserirsi nella lotta per la testa della corsa. Il gran caldo e il livello altissimo di competitività dei suoi avversari, tuttavia, lo condizionano nell'ultima parte di gara, terminata in un decimo posto che è, in ogni caso, la dimostrazione dell'impegno di quanto ha fatto in tutto il weekend.

I compagni di squadra: Paul Evrard e Axel Bengtsson, hanno cominciato il fine settimana con qualche difficoltà di troppo ad adattarsi al layout tecnico del South Garda Karting, che richiede una guida molto fluida e scorrevole. Questo li ha penalizzati nelle heat eliminatorie, in cui i loro risultati non sono stati sufficienti per accedere alla gara decisiva del fine settimana.

Ha incontrato diversi inconvenienti a massimizzare il potenziale a propria disposizione anche l'esperto Patrik Hajek, che nella classe regina KZ aveva il compito di inserirsi da subito nella lotta per la vittoria in modo da migliorare la sua quinta posizione nella classifica generale di Campionato. Il pilota ceco, ha centrato il quindicesimo tempo nelle prove cronometrate del venerdì, arrivando poi in tredicesima posizione al termine delle manche di qualifica. Un risultato che non l'ha convinto e che l'ha motivato a dare il meglio di sé in finale, dove al termine dei 25 giri di gara ha centrato la decima posizione sotto la bandiera a scacchi.

Quanto fatto dai piloti del Kosmic Racing Department, in ogni caso, tornerà utile per il prossimo appuntamento delle categorie con il cambio, vale a dire il Campionato del Mondo CIK-FIA KZ e l'International Supercup KZ2 che si terrà nel weekend 6-9 settembre sul circuito di Genk, in Belgio. Il prossimo impegno previsto dal calendario 2018, invece, sarà l'ultima tappa dell'Europeo destinato alle categorie monomarcia OK-OKJ, in scena nel fine settimana 2-5 agosto sulla pista francese di Essay.