Nella WSK Open Cup sul circuito South Garda Karting di Lonato il Kosmic Racing Department si è messo in luce con il quarto posto di Rafael Camara nella finale OKJ

Si è conclusa in modo positivo per il Kosmic Racing Department la WSK Open Cup, evento “one-shot” del calendario 2018 di WSK Promotion andata in scena nel weekend 21-24 giugno sul circuito South Garda Karting di Lonato. Un appuntamento in cui i nostri piloti si sono difesi al meglio portando a casa dei buoni risultati che dimostrano la crescita costante delle loro prestazioni nella stagione in corso.

La migliore affermazione è stata quella centrata da Rafael Camara, che nella categoria OK Junior ha saputo esprimere al meglio il proprio talento al volante del suo Kosmic Mercury S motorizzato Vortex, portandolo nella gara decisiva al quarto posto assoluto. Il fine settimana del pilota brasiliano è partito nel migliore dei modi, con il secondo tempo in qualifica dal quale ha poi costruito una vittoria, un secondo e due quinti posti al termine delle manche di qualifica. In prefinale B, tuttavia, è rientrato per poco nei primi dieci, un risultato che non l'ha soddisfatto del tutto: per questo motivo Rafael si è presentato in finale con la massima motivazione a dare il meglio di sé, che alla fine l'ha premiato con un ottimo quarto posto grazie al quale potrà gettare la base di partenza per fare ancora meglio nel proseguo della stagione.

Nella categoria OK i colori del Kosmic Racing Department sono stati tenuti alti dalla coppia formata da Roman Stanek e David Rozenfeld. Dopo aver centrato il sesto tempo assoluto in qualifica, Stanek ha saputo mettere in bacheca come miglior risultato l'ottavo posto al termine delle manche di qualifica, mentre in prefinale e in finale è arrivato sotto la bandiera a scacchi rispettivamente in decima e nona posizione. Il suo compagno di squadra David Rozenfeld, invece, ha chiuso la gara decisiva del weekend al 16° posto.

Risultati che vanno ad entrambi sicuramente stretti rispetto a quanto hanno dimostrato in pista e simili a quelli ottenuti dai nostri portacolori che hanno corso nella classe regina. In KZ2 l'esperto Patrik Hajek aveva iniziato il weekend con il piede giusto, grazie a un secondo posto nelle heat eliminatorie al quale sono seguiti dei costanti piazzamenti in Top 10. In prefinale A, poi, è riuscito a centrare il quinto posto assoluto, che però non ha saputo ripetere in finale dove ha terminato la sua corsa al decimo posto, giusto davanti al compagno di squadra Oliver Rasmussen.

In ogni caso la WSK Open Cup organizzata da WSK Promotion è stata utile per mettere alla prova le abilità dei nostri piloti in una gara di livello internazionale: tornerà utile, quindi, anche a Axel Bengtsson e Paul Evrard, che potranno mettere in pratica quanto appreso nel prossimo impegno del Kosmic Racing Department, vale a dire il secondo round dell'Europeo KZ e KZ2 che andrà in scena nel weekend 12-15 luglio sempre sul circuito South Garda Karting di Lonato.