La tappa inglese dell'Europeo OK-OKJ sul circuito PF International ha portato fortuna a Rafael Camara, autore del sesto posto nella finale della categoria Junior

Il Kart Grand Prix – Great Britain, seconda tappa del FIA Karting European Championship OK/OKJ andata in scena sul circuito PF International, ha permesso al Kosmic Racing Department di fare la differenza e scalare posizioni importanti nella Classifica generale. In particolare in quella della categoria Junior, dove Rafael Camara ha saputo massimizzare il potenziale del suo Kosmic Mercury S motorizzato Vortex portandolo al sesto posto assoluto nella gara decisiva del weekend.

Il pilota brasiliano si distingue subito all'inizio del fine settimana con un dodicesimo posto in qualifica che gli apre le porte a una successione di piazzamenti importanti nelle heat eliminatorie. Il migliore è un secondo posto che gli permette, poi, di qualificarsi in ottava posizione per la finale della categoria OKJ, dove parte bene e si inserisce subito nella lotta per il comando della corsa. Alla fine Rafael transita al sesto posto sotto la bandiera a scacchi, il suo miglior risultato dall'inizio della stagione e che ora lo vede a un passo dalla Top 10 nella Classifica generale.

Meno fortunati i suoi compagni di squadra, primo tra tutti un David Hadrien che non ha mai trovato il ritmo giusto dall'inizio del fine settimana: il vincitore del terzo round WSK a Muro Leccese ha avuto alcune difficoltà durante le prove cronometrate di qualifica, che poi si sono ripercosse sul suo rendimento durante le heat eliminatorie, al termine delle quali non è riuscito a centrare il punteggio minimo per prendere parte alla finale di categoria. In questa, invece, ha corso lo statunitense Jak Crawford: alla sua prima esperienza con i colori del Kosmic Racing Department il pilota a stelle e strisce si è dimostrato brillante durante le manche eliminatorie, anche se poi ha pagato la scarsa esperienza durante la gara decisiva, terminata in 24esima posizione.

Triste epilogo per i nostri portacolori nella categoria Senior: qui Roman Stanek era chiamato a difendere la leadership conquistata con la vittoria del primo round di Sarno, ma un contatto al via nella finale OK non gli ha permesso di accumulare alcun vantaggio. Anzi, lo ha fatto retrocedere sia al traguardo che nella Classifica generale, in cui ora si trova al terzo posto con 16 punti da recuperare nei confronti della vetta. Al suo fianco ha gareggiato anche Viktor Gustafsson, che ha così potuto incrementare la propria esperienza di guida in competizioni di livello internazionale al fine di arrivare pronto ai prossimi appuntamenti della stagione.

Il prossimo impegno agonistico del Kosmic Racing Department è ora il terzo round del FIA Karting European Championship per le categorie monomarcia OK e OKJ, previsto per il weekend 14-17 giugno sul circuito tedesco di Ampfing.