Basz dalla prima fila della OK è messo out da un contatto. Rasmussen in KZ2 è settimo, nonostante una penalizzazione, e Camara, in OKJ, mostra un buon potenziale al debutto con il Racing Department.

OK. Le premesse, dopo le heats e le pre finali, erano decisamente ottime per i nostri colori, tanto è vero che Basz era uscito dalle gare di qualifica con un successo e la vittoria in pre finale (A). Purtroppo, le prime fasi della finale, con la pista scivolosa a causa dalla pioggia, sono costate qualche contatto di troppo a Karol, il quale ha perso numerose posizioni, perdendo la scia dei primi.
Al limite della zona punti è stata la gara di Hicham Mazou e Daniel Vebster, con quest’ultimo che è stato retrocesso di alcune posizioni per una penalizzazione di 10” (musetto fuori sede).

KZ2. Un contatto ha fatto uscire dalla sede il musetto a Oliver Rasmussen in pre finale e questo ci ha impedito di sfruttare al massimo il nostro potenziale nella successiva finale.
Oliver ha concluso la pre finale all’ottavo posto, siglando anche il best lap. Come detto, la non corretta posizione del musetto, è costata al nostro pilota 10” di penalizzazione, impedendoci di scattare dalle prime file nella finale.
Rasmussen, con pista bagnata, ha condotto una finale tutta all’attacco, risalendo senza incertezze sino al settimo posto.

OKJ. Roman Stanek ed il nuovo arrivato Rafael Camara, hanno iniziato bene il fine settimana, concludendo le heats, rispettivamente, diciottesimo e decimo.
Camara ha disputato un’ottima pre finale (B), tagliando il traguardo al sesto posto assoluto.
La finale è stata avara di soddisfazioni per i nostri colori, con Rafael che è rimasto vittima di un contatto nel corso del primo giro.